Novità Certificazione Unica e Dichiarazione dei Redditi 730/2022

La certificazione Unica è il modello con il quale i sostituti d’imposta certificano all’Agenzia delle Entrate i redditi da lavoro di ogni tipo (dipendente e assimilati, autonomo o provvigioni) o i redditi da pensione e i redditi diversi, oltre ai corrispettivi ottenuti dai contrati di locazione brevi per il periodo di imposta 2021. La scadenza per la consegna è unica per tutte le categorie di percettori di redditi ed è fissata al 16 marzo 2022. Tale scadenza è valida anche per le Cu Inail. L'Agenzia delle Entrate da questa prima scadenza fiscale avrà un mese e mezzo circa per preparare le dichiarazioni dei redditi precompilate, che dal 30 aprile saranno a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati.

I contribuenti, all’interno del modello 730 precompilato, troveranno già riportati i dati contenuti nella Certificazione Unica, gli oneri deducibili, detraibili e i rimborsi comunicati da soggetti terzi, così come le informazioni ricavate dalle dichiarazioni dagli anni precedenti e i dati presenti in Anagrafe Tributaria.

Ricordiamo che per il 730/2022 le spese che danno diritto alle detrazioni sono quelle sostenute dal primo gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

Per quanto riguarda il Bonus Irpef, nel 2021 la quota spettante annua è pari a 1.200 euro, il bonus è interamente fruibile per contribuenti con redditi fino a 28.000 euro, mentre è a scalare per redditi tra i 28.000 e fino ai 40.000 euro, tetto sopra il quale non è più fruibile il bonus.

Ci sono alcune novità riguardo le soglie minime di alcune spese detraibili e l’introduzione di nuove voci, come ad esempio l’innalzamento del tetto delle spese veterinarie fino ad  un massimo di detraibile di 550 euro (l’animale domestico deve essere regolarmente detenuto) e l’inserimento della detrazione per l’iscrizione a scuole di musica e simili (conservatori) con i limiti di figli fino a 18 anni di età, tetto massimo di 1.000 euro e detrazione spettante solo a contribuenti con redditi al di sotto di 36.000 euro.

In ambito immobiliare è confermato il Super-bonus 110% insieme al Sisma-bonus o ancora all’Eco-bonus, ma rimane fruibile ancora anche il il Bonus facciate. Viene confermato il Bonus mobili ed elettrodomestici, con 16.000 euro di tetto massimo di spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, solo per le fatture collegate ad altre opere di ristrutturazione edilizia.

I nostri centri Caf e i nostri professionisti sono già disponibili per iniziare la raccolta della documentazione e fornirvi ogni informazione utile.

 

Scritto da Gaia Giovannini 

28/03/2022
51